Il Santuario di Santa Caterina

Sposa di Dio, Teologa, Mistica, Filosofa, una donna dall’incredibile intelligenza e dalla fede profonda e contagiosa, Caterina Benincasa è Patrona di Italia e di Europa e soprattutto custode della magia intensamente febbrile che anima tutta la città di Siena che nella sua casa Natale ha eretto nel 1464 uno dei Santuari più affascinanti di Europa.

Questa casa santuario ospita vari ambienti ognuno con il suo fascino mistico e misterioso.

C’è la Chiesa del Crocifisso, realizzata tra il 1614 ed il 1623, che ospita il famoso Crocifisso delle stigmate che Caterina ricevette nel 1375, un evento miracoloso che ha contributo alla sua leggenda tanto reale quanto meravigliosa.

In questa parte troverai molte tele del settecento come il Ritorno del Papa a Roma di Franchini, Santa Caterina che esorta il Papa a tornare in Italia di Alessandro Calvi e L’Elemosina di Santa Caterina di Libero Guerrini ed infine Santa Caterina Assalita dai Soldati di Perpignani.

Inimmaginabile è la fantastica volta affrescata da Giuseppe Nicola Nasini e da altri artisti tra il 1701 ed il 1703 con opere come La Glorificazione di Santa Caterina, la Stigmatizzazione, la Salita in cielo e l’Assunzione in Paradiso.

Altra parte unica del Santuario è l’Oratorio della Cucina che contiene ancora oggi i resti dei tizzoni ardenti dove Caterina cadde ma che in estasi rimase miracolosamente illesa.

L’oratorio ha un pavimento in maioliche ed un soffitto a cassettoni con rosoni dorati.

Particolarmente belle sono anche le pareti laterali e quelle di fondo con un collage di artisti che celebrarono la vita di Santa Caterina con opere come:

– Beato Giovanni Colombini di Alessandro Casolani
– Santa Caterina libera un’ossessa di Pietro Sorri
– Santa Caterina riceve la comunione in modo miracoloso di Cristoforo Roncalli, detto il Pomarancio
– Santa Caterina prega per due condannati a morte di Lattanzio Bonastri
– Beato Ambrogio Sansedoni di Gaetano Marinelli

Un’altra zona da ammirare è infine la più nuova, il cosiddetto Portico dei Comuni, costruito nel 1941, due anni dopo la proclamazione di Santa Caterina a Patrona d’Italia da parte di Pio XXII.

Il Portico dei Comuni si chiama così in onore a tutti i Comuni Italiani che contribuirono con un loro mattone alla sua costruzione.

Il Santuario di Santa Caterina si trova in Via Costa di Sant’Antonio 6 ed è raggiungibile rapidamente a piedi dall’Hotel Minerva.

L’Hotel Minerva, il nostro albergo a tre stelle a Siena centro è l’unico albergo in città con un parcheggio coperto a pagamento da 20 posti ed in zona non ZTL.

Dall’Hotel Minerva potrai scoprire in tutta comodità tutte le principali attrazioni di Siena a partire dal magnifico Santuario di Santa Caterina.

Vieni a trovarci e prenota direttamente del sito al prezzo più basso in assoluto!.

Abbiamo tantissime stanza con vista panoramica del centro di Siena.

Le CAMERE

Una vista unica sul Centro Storico di Siena