Articolo di :

Htl Minerva

Hotel Siena Degustazione Cantina Castello Monterufoli

Visita con Degustazione alla Cantina del Castello di Fonterutoli – Marchesi Mazzei Agricola S.p.a.

Soggiorna in Hotel in Centro a Siena e visita la Cantina del Castello di Fonterutoli – Marchesi Mazzei Agricola S.p.a.
Degustazione di vini e visita al Castello e alle vigne.

La ricerca di nuove esperienze sensoriali, atmosfere uniche, il senso di una storia antica non possono che condurvi nel cuore del Chianti Classico.

Una visita alla Cantina del Castello di Fonterutoli offre ben più di una semplice degustazione: preparatevi a un’esperienza che coinvolgerà tutti i vostri sensi.

Degustazione Classica: 25,00 € a persona

Assaggi di vini con bruschette e salumi.

Degustazione VIP: 40,00 € a persona

Assaggio di tutti i vini prodotti da Fonterutoli a gradazione, accompagnati da bruschette e salumi, tour della struttura e vigneti.

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Visita Guidata Siena Guida Turistica

Visite Guidate di Siena con Guida Turistica

Soggiorna in hotel in centro a Siena e partecipa alle Visite Guidate a cura delle guide Federagit di Siena.

Turisti per casa: domenica mattina a ripasso di storia

  • 12 febbraio: CUORE DI CIVITAS: IL MUSEO CIVICO DI SIENA
  • 26 febbraio: SULL’ACROPOLI: IL MUSEO DELL’OPERA DEL DUOMO DI SIENA
  • 12 marzo: TESORI DI CRETE: IL MUSEO DI PALAZZO CORBOLI AD ASCIANO
  • 19 marzo: TESORI RIEMERSI: LA CRIPTA DEL DUOMO DI SIENA

Info

Meeting point ore 10.50 sul posto
Prenotazione consigliata: 334 841 8736 – federagitsiena@libero.it
Costo di partecipazione euro 5 + ev. biglietto ingresso se dovuto.

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Offerta 3 Notti Hotel Siena Centro

Speciale 3 notti: la 3a notte costa la metà!

Offerta Speciale 3 notti in Hotel in Centro a Siena: sconto del 50% sulla terza notte

Soggiorna 3 notti in camera Elegant, con vista, all’Hotel Minerva, in Centro Storico a Siena: 2 notti al prezzo più basso in base alle tariffe in vigore e sconto del 50% sulla terza notte.

Contattaci subito per la disponibilità oppure prenota online.

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Corsi Cucina Siena Centro

Corsi di Cucina Toscana in Centro a Siena

Soggiorna in Centro a Siena all’Hotel Minerva e partecipa ai Corsi di Cucina Italiana della Scuola Fontegiusta, con lo chef Giuseppe Chiarelli.

Con i corsi proposti dalla Scuola di Cucina Fonte Giusta, imparerai a cucinare i deliziosi piatti della cucina tradizionale toscana ed italiana e a scegliere i migliori vini da affiancare ai tuoi piatti, seguito da chef preparati che hanno fatto della cucina non un mestiere ma una passione.

Alla fine del corso riceverai il certificato di partecipazione.

Corso di 3 ore

Il corso è mirato alla costruzione di un intero menu (antipasto, primo, secondo, contorno e dessert) della tradizione toscana e italiana.

Al termine del corso, cena a degustazione di vini Chianti DOCG, Rosso di Montalcino e Brunello di Montalcino e del menu preparato durante il corso

Contattaci per costi e info in merito

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Sconto Hotel Siena

6DEINOSTRI: 8% di sconto su tutte le tariffe

Inserisci il Codice Promo 6DEINOSTRI sul Booking Online e ottieni subito l’8% di sconto su tutte le nostre tariffe.

Inoltre un’offerta dedicata per le signore

Se acquista un prodotto di Acqua dell’Elba avrà in regalo una saponetta dell’Acqua dell’Elba

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Degustazione Chianti

Degustazione nel Chianti per 2 Persone a soli 10 € + sconto 50% sulla terza notte

Soggiorna in Hotel in Centro a Siena e degusta in cantina nel Chianti al costo aggiuntivo di 10,00 € per due persone

2 notti in hotel al Miglior Prezzo per il periodo di riferimento, con la possibilità di effettuare una degustazione in una cantina del Chianti a soli 10,00 € in più per due persone.

Potrai scegliere la cantina nella quale effettuare la degustazione tra le molte presenti nella cartina che ti consegneremo in hotel.

Sconto 50% sulla 3a notte!

Se resti la 3° notte potrai usufruire di uno sconto pari al 50% sulla Migliore Tariffa in vigore (sconto valido solo sulla 3° notte, non su tutto il soggiorno).

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Visita Guidata Siena

Visita guidata di Siena

Siena e non solo. Visitare la nostra splendida città sapendo che  il vostro relax con noi è al sicuro.

A due passi dal centro per visitare luoghi magici…Come??  A questo ci abbiamo pensato Noi…

Una visita guidata, un tour a piedi girando tutta la Città per conoscere i luoghi più suggestivi e nascosti, per conoscere tradizione e storia.

Che aspettate… dolci momenti da ricordare ad un prezzo super Social come tutto il nostro staff che è sempre a Vostra disposizione.

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Antonio Lorenzetti

Siena Celebra Ambrogio Lorenzetti

Dentro il restauro a Santa Maria della Scala

Entrare nel cuore dell’opera di un grandissimo maestro: Siena celebra Ambrogio Lorenzetti con “Dentro il restauro”.

Una campagna di “restauri aperti” accessibili a tutti per vivere in presa diretta l’opera del grande maestro senese. Una grande mostra, la prima in assoluto, interamente dedicata ad Ambrogio Lorenzetti, in attesa della quale inizia una campagna di restauri delle opere che potrà essere vissuta in presa diretta da tutti gli amanti dell’arte e del pittore senese. I restauri, infatti, saranno eseguiti all’interno del complesso museale Santa Maria della Scala di Siena che si trasforma nell’occasione in laboratorio di restauro permanente accessibile ai visitatori che avranno la possibilità di “entrare” Dentro il restauro. Alla scoperta dell’opera d’arte. Un viaggio di grande fascino nel cuore dell’opera di Ambrogio Lorenzetti che si unisce alla magia del “cantiere aperto” con il restauratore al lavoro e diventa un evento imperdibile del programma di Siena Capitale Italiana della Cultura 2015.

Ambrogio Lorenzetti. Dentro il restauro è il primo passo verso la grande mostra con cui Siena celebrerà il pittore trecentesco nel 2017, alla cui realizzazione insieme al Comune stanno lavorando altre istituzioni culturali: Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Arezzo e Grosseto, Polo museale toscano, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri di Siena, Arcidiocesi di Siena – Colle di Val d’Elsa e Montalcino e Museo dell’Opera Metropolitana di Siena il Kunsthistorisches Institut in Florenz-Max-Planck-Institut, Opificio delle Pietre Dure di Firenze. “In questo anno in cui Siena, quale capitale italiana della cultura, può proporre, promuovere e convogliare cultura – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Siena Massimo Vedovelli – abbiamo voluto programmare la grande mostra prevista per il 2017. Il modo migliore per farlo è lasciare una traccia indelebile nel nostro patrimonio culturale, curando i restauri di alcune opere di Lorenzetti (cicli affrescati e tavole) e data l’importanza dell’operazione questo restauro sarà “aperto”, accessibile cioè a tutti i visitatori che potranno così cominciare a prendere familiarità con l’artista al centro delle nostre iniziative nei prossimi anni”.

La progettazione della mostra e delle iniziative ad essa collegate è stata affidata ad un comitato di curatori scientifici. Tre esperti storici dell’arte del tardo Medioevo: Alessandro Bagnoli, direttore storico dell’arte della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Arezzo e Grosseto, Roberto Bartalini, professore di Storia dell’arte medievale all’Università di Siena e Max Seidel, già professore di Storia dell’arte medievale alle Università di Gottinga e Heidelberg e direttore emerito del Kunsthistorisches Institut in Florenz/Max-Planck-Gesellschaft.“Una tale iniziativa è possibile soltanto nella città di Siena – spiegano i curatori – che conserva all’incirca il settanta per cento delle opere oggi conosciute di Ambrogio Lorenzetti. Ma la mostra – grazie a una serie di richieste di prestito molto mirate – ambisce a reintegrare pressoché interamente la vicenda artistica del grande pittore, facendo nuovamente convergere a Siena delle opere che in larghissima parte furono prodotte proprio per cittadini senesi e per chiese della città”. Se si escludono gli affreschi del Palazzo Pubblico di Siena raffiguranti le Allegorie e gli effetti del buono e del cattivo governo, molto studiati e spesso con risultati di altissimo livello, il resto della vicenda del pittore infatti è rimasta finora in ombra.

Il “restauro aperto”

La mostra costituirà il culmine di una serie di iniziative, scandite in diverse tappe, mirate a una più profonda conoscenza dell’attività del grande artista, alla migliore conservazione delle sue opere e a favorirne l’avvicinamento da parte del grande pubblico. Uno sforzo speciale – sia sul piano operativo sia finanziario – è dedicato al restauro delle opere. È questa la prima tappa di tali iniziative, che prende avvio negli appositi spazi dell’antico ospedale di Santa Maria della Scala dove sarà riunito un gruppo di opere di Ambrogio Lorenzetti che necessitano di indagini conoscitive, di interventi conservativi e di veri e propri restauri. Saranno posti sotto osservazione gli affreschi della cappella di San Galgano a Montesiepi e il polittico della chiesa di San Pietro in Castelvecchio a Siena, che nell’occasione sarà più correttamente ricomposto e riunito con l’originaria cimasa raffigurante il Redentore benedicente, oggi conservata nel Museo Diocesano di Siena. A questo fine, al Santa Maria della Scala sarà allestito un cantiere di restauro ‘aperto’, fruibile dalla cittadinanza e dai turisti. Nel 2016 i restauri proseguiranno con l’apertura di altri due cantieri. Il primo nella chiesa di San Francesco, volto al restauro degli affreschi dell’antica sala capitolare dei frati francescani senesi e l’altro nella chiesa di Sant’Agostino, nel cui capitolo Ambrogio Lorenzetti dipinse un ciclo di storie di Santa Caterina e gli articoli del Credo. È sopravvissuta soltanto una grandiosa Madonna col Bambino e la corte celeste, da sottoporre a una revisione a fini conservativi. Ma nell’occasione sarà possibile effettuare dei sondaggi sulle altre pareti dell’antica sala, con la speranza che si sia salvato qualche ulteriore frammento delle pitture di Ambrogio.

INFORMAZIONI UTILI

Ambrogio Lorenzetti. Dentro il restauro
Siena, Santa Maria della Scala
Dal 5 dicembre 2015

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!

Mostra Ricordanze Siena

Mostra “Ricordanze. Guido Chigi Saracini e le Arti”

MOSTRA “RICORDANZE. GUIDO CHIGI SARACINI E LE ARTI”

In occasione delle Celebrazioni nel 50° anniversario della scomparsa del Conte Guido Chigi Saracini

Testimonianze e opere inedite a Palazzo Chigi Saracini
23 ottobre 2015 – 12 giugno 2016

Appuntamento che rientra nel cartellone delle Celebrazioni del 50° anniversario della morte del Conte Guido Chigi Saracini, la mostra è allestita a Palazzo Chigi Saracini (via di Città, 89), nei locali sottostanti il Salone dei Concerti.

La mostra, suddivisa in sette sezioni, ricorda, nel titolo, il volumetto della collana “Quaderni dell’Accademia Chigiana”(38°) edito da Olschky nel 1958 e curato da Olga Rudge, la storica compagna del poeta americano Ezra Pound, legata alla Chigiana nel nome di Vivaldi.

La prima sezione Preludio, dominata da un pianoforte, lo strumento preferito dal Conte, racchiude la parte più “intima” e personale del Conte, con oggettistica ed immagini della propria famiglia e numerose testimonianze del forte legame con la città di Siena. Tra le più significative, la montura di Paggio Maggiore, disegnata da Arturo Viligiardi nel 1928, di proprietà della Contrada Sovrana dell’Istrice, contrada di cui Guido Chigi fu Priore per numerosi anni.

Nella seconda sezione, Atelier, viene presentata, per la prima volta, parte del patrimonio fotografico dell’Accademia Chigiana riferito sia alla passione fotografica del Conte che al collezionismo. Sono esposte, infatti, foto scattate da fotografi del tempo come Lombardi, Massarelli, Brandi, ma anche dal Conte stesso. Scatti che riproducono la vita quotidiana in Accademia e degli illustri personaggi che l’hanno frequentata.

Arturo Viligiardi (1869-1936) è la stanza in cui emerge il particolare rapporto del Conte con alcuni artisti del suo tempo tra cui, per l’appunto, Arturo Viligiardi, l’artista che seppe interpretare tutte le esigenze, i progetti e le idee del suo committente per la maestosa ristrutturazione del Palazzo Chigi Saracini: imponente fu la trasformazione della Sala da ballo nell’attuale Salone dei concerti. Bozzetti, dipinti, bronzi, figure in terracotta e oggetti di design animano questa sezione dedicata al poliedrico artista.

Nella sezione Micat in Vertice la musica è la protagonista: opere e fotografie che raffigurano maestri di orchestra, violinisti, pianisti e musicisti di ogni tempo, a partire dal dono di Edoardo Mascheroni del busto di Giuseppe Verdi eseguito da Vincenzo Gemito, esposto al centro della stanza, per poi proseguire con immagini, busti, calchi e ritratti.

La Galleria del Novecento è la sezione inedita, tutta da scoprire, con dipinti, eseguiti nella prima metà del XX secolo, che probabilmente abbellivano le case delle dimore del Conte prima di essere riposti nelle soffitte dove sono stati conservati negli ultimi cinquant’anni e che, da oggi, sono visibili al pubblico.

La mostra si conclude nella stanza Le Roi de Sienne, un appellativo che Elisabetta di Wittelsbach, regina del Belgio, attribuì al Conte, con cui ebbe uno stretto rapporto di amicizia durato fino agli ultimi anni della sua vita. Qui, per mano di artisti del suo tempo, come quella Amelia Ambron Almagià intima amica di Giacomo Balla, che lo ritrasse per ben tre volte, sono esposti dipinti e sculture a lui dedicati.

Organizzata dall’Accademia Musicale Chigiana, la mostra “Ricordanze. Guido Chigi Saracini e le arti” è ideata e realizzata da Vernice Progetti Culturali con la collaborazione di Banca MPS.

Ad ingresso gratuito, è aperta al pubblico fino al 12 giugno 2016 nei seguenti orari: dal lunedì alla domenica ore 10-13; 15-17 in alta stagione (24/10-31/10; 26/12-6/1; 1/3-12/6), mentre sabato e domenica ore 10-13; 15-17 in bassa stagione (1/11-25/12; 7/1-28/2).

Prenota su questo sito ufficiale al

MIGLIOR PREZZO GARANTITO!